Latina

in Provincia di Latina

Latina, in origine Littoria, è realizzata su progetto dell’architetto Oriolo Frezzotti intorno alla zona Cancello del Quadrato. Nasce il 30 Giugno 1932 e viene inaugurata il 18 dicembre dello stesso anno.
stemma comune latina

Latina, in origine Littoria, è realizzata su progetto dell’architetto Oriolo Frezzotti intorno alla zona Cancello del Quadrato. Nasce il 30 Giugno 1932 e viene  inaugurata il 18 dicembre dello stesso anno. Latina, già nella fase progettuale non fu pensata come centro agricolo; infatti l’evoluzione fu rapida: da centro rurale, a comunale e poi a capoluogo di provincia già nel 1934. Numerose le opere realizzate e numerose piazze poste nell’intersezione dei raggi e anelli della raggiera della Città. 

Latina è la più giovane provincia d’Italia e la seconda nel Lazio per numero di abitanti. Il suo territorio in origine, poco antropizzato per la malaria, apparteneva ai comuni limitrofi ed era costituito da zone paludose e macchia mediterranea. La città sorge a pochi chilometri dal mare e la duna naturale ricca di vegetazione, adiacente alla spiaggia, si estende fino al lungomare di Sabaudia. È circondata e protetta dai monti Lepini, che favoriscono stagioni gradevoli tutto l’anno, se si fa eccezione dell’estate piuttosto calda.

Latina comprende molti “borghi di fondazione”, costruiti durante la bonifica come centri agricoli, e parte del parco Nazionale del Circeo comprendente il lago di Fogliano. Il progetto iniziale di bonifica prevedeva uno sviluppo di tipo rurale per l’Agro Pontino, ma il commissario governativo Valentino Orsolini Cencelli capì le necessità dell’espansione e concepì un nuovo centro amministrativo, che fu ubicato sulla località del “Cancello del Quadrato”, dove erano presenti piccoli insediamenti.

Mussolini non condivideva il progetto e non volle pubblicità per l’inizio dei lavori. La stampa estera apprezzò molto la costruzione e così all’inaugurazione Mussolini partecipò.

Dopo la guerra la provincia di  Latina fu inserita nel programma di tutela della Cassa del Mezzogiorno, che le fece avere una crescita economica e demografica, e da centro rurale si trasformò in città industriale. Latina conserva un centro storico ricco ed unico in Italia.

Architetture religiose
  • Cattedrale di S. Marco
  • Chiesa del Sacro Cuore di Gesù
  • Chiesa di S. Francesco d’Assisi
  • Chiesa di S. Maria Goretti
  • Chiesa di S. Paolo Apostolo
  • Chiesa di S. Rita
  • Chiesa di Santa Chiara
  • Chiesa della Stella Maris
  • Chiesa di San Paolo Apostolo (Tor Tre Ponti)
  • Chiesa della Vergine del Rosario (B.go Faiti)

Aree naturali

  • Parco Nazionale del Circeo
  • Lago di Fogliano
  • Duna litoranea
  • Idrovore di Mazzocchio
  • Parco Falcone Borsellino (ex Parco Arnoldo Mussolini o Giardinetti)
  • Parco Santa Rita
  • Parco San Marco
  • Oasi di Ninfa
  • Parco Pantanello

Architetture civili

  • Municipio
  • Torre Civica
  • Piazza del Popolo
  • Piazza della Libertà
  • Piazza Roma
  • Piazza S. Marco
  • Piazza del Quadrato
  • Palazzo della Prefettura (ex palazzo del Governo, delle Poste, della Cultura, M)
  • Piazzale dei Bonificatori
  • Stazione ferroviaria di Latina

Arte e cultura

  • Museo Duilio Cambellotti (ex Opera Nazionale Balilla)
  • Museo della Terra Pontina
  • Museo M. Valeriani
  • Museo Piana delle Orme
  • Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea
  • Teatro D’annunzio
  • Teatro  Cafaro
  • Teatro  Ponchielli
  • Teatro Moderno
  •  

4 curiosità sulla città di Latina

Latina è una città che brilla di luce propria. Ricca di attività commerciali e industriali, a pochi chilometri dal mare e con una posizione privilegiata, che la rende facilmente raggiungibile. Ma c'è molto di più che la rende così unica. Ecco 4 curiosità che potrebbero sorprenderti su questa città meravigliosa: dalle leggende all’attualità, ci sono molte ragioni per visitare la città di Latina!

Vogliamo aiutarti a vivere questa esperienza nel miglior modo possibile

usa il form per le tue

segnalazioni

di nuove esperienze, errori nel sito, richiesta di assistenza o qualsiasi altra cosa ti venga in mente…